Aries racconta: le opere in legno di Igor Orbanić

Aries racconta: le opere in legno di Igor Orbanić

DNArt è l’innovativo sistema di anticontraffazione basato sul DNA, sviluppato da Aries s.r.l. , scelto per marcare le opere dell’artista Igor Orbanić. La procedura elaborata per la marcatura delle opere d’arte è altamente sicura, invisibile e totalmente compatibile con diversi materiali tra i quali il legno. Proprio il legno è il materiale scelto dall’artista croato per realizzare i suoi dipinti, ed è senza dubbio tra i materiali storicamente più importanti per la produzione di opere d’arte. Per questo DNArt ha studiato e perfezionato la procedura in modo da renderla ottimale per questo materiale.

Come avviene la marcatura

La prima fase della marcatura prevede lo studio dei materiali che costituiscono l’opera d’arte: raccolta di informazioni riguardanti il manufatto e un semplice test per valutare il grado di idrofobicità del materiale. Sulla base di queste informazioni viene scelto e applicato il tipo di supportante che svolge la funzione di preparare la superficie del materiale ad accogliere il DNA. Una volta pronta la superficie, il codice a base di DNA viene applicato all’opera e si muoverà con essa. Vengono poi archiviate le informazioni in modo crittografato e la procedura è termina rilasciando un certificato di marcatura dell’opera.
Per saperne di più sulla marcatura delle opere in legno, leggi l’articolo conosciamo i materiali: il legno.

DNA sintetico per tutelare le opere di Igor Orbanić

Le opere riprodotte nelle fotografie qui sotto sono due tavole dipinte dall’artista croato Igor Orbanić. La prima tavola rappresenta un notturno delle saline del golfo di Pirano ed è stata dipinta nel 2003. La seconda, del 2000, raffigura una veduta notturna del lungomare di Pola. Queste opere sono state eseguite disegnando su pannelli di legno con la penna biro Bic, creando l’effetto sfumato solo grazie ad una sapiente sovrapposizione dei tratteggi, rafforzati in alcuni tratti da pennarello e pittura a tempera.  

Queste opere, insieme ad altre, fanno parte di una collezione privata. Per tutelare questi ed altri dipinti, il proprietario ha deciso di affidarsi alla tecnologia DNArt. Dopo aver concordato il tipo di servizio, il team incaricato di effettuare la marcatura si è recato presso la sede dove le opere sono conservate. Sul posto sono stati quindi studiati i materiali costituenti con delle prove preliminari. Una volta studiate, le opere sono state marcate con DNA senza che fosse quindi necessario spostarle dalla loro sede.  

Lascia un commento